Notizie UNICAA - Venerdì, 20 Aprile 2022

Dopo 20 anni UNICAA conferma l’alleanza con i liberi professionisti del settore agricolo

Oggi 20 aprile in occasione della 20° Assemblea di UNICAA i soci hanno confermato l’intero Consiglio di Amministrazione “squadra che vince non si cambia”.

Il Presidente Giambattista Merigo ha evidenziato che "Gli importanti risultati raggiunti in questi venti anni di attività sono il frutto di forti alleanze che auspichiamo di poter ampliare al fine di consolidare sempre di più la nostra rete sull’intero territorio nazionale al servizio sia della Pubblica Amministrazione sia delle aziende agricole italiane."

A Bergamo, sede della società, il Direttore Danilo Felice Pirola è intervenuto sulla recente sentenza del Consiglio di Stato "Il giudizio amministrativo finale per la Convenzione AGEA CAA 2020-2021, seppur a noi sfavorevole, ha evidenziato una complessità e non univocità della fattispecie”. In questi mesi abbiamo lavorato per lo scenario migliore ma allo stesso tempo ci siamo preparati per quello peggiore ed abbiamo già definito un’aggiornamento del nostro assetto organizzativo che consentirà alla nostra rete di poter comunque usufruire delle loro competenze. I liberi professionisti anche in futuro resterranno una componente strategica di UNICAA!"

Durante i lavori del più importante CAA che vede tra i soci promotori i liberi professionisti è intervenuto anche Paolo Mancuso Presidente di UNIAGRONOMI (l’associazione dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, dei Periti Agrari e degli Agrotecnici) affermando che "E’ stato un paradosso che durante la più grave pandemia degli ultimi cento anni, che ha stravolto la vita di tutti noi, qualcuno abbia voluto discriminare il lavoro dei liberi professionisti attaccando così il nostro modello organizzativo, quello della più grande realtà alternativa ai CAA delle OOPP agricole. La vicenda della Convenzione AGEA 2020-2021 è chiaramente un tentativo di restaurazione dell’Ancien Régime. Manterremo costante l’attenzione anche per i prossimi atti amministrativi sull’argomento per ora abbiamo raggiunto l’obbiettivo di ottenere più tempo per riorganizzarci."

Il Vice Presidente di CAI, Confederazione Agromeccanici e Agricoltori Italiani, Michele Pedriali "Resta costante il nostro impegno per tutelare e valorizzare le risorse umane della nostra rete di tecnici, dipendenti e liberi professionisti, garantendo così una crescita professionale anche con l’organizzazione di corsi di specializzazione. Siamo stati promotori di questa impresa, ci abbiamo creduto e continuiamo a crederci." Alfonso Luzzi, Presidente Feder.Agri MCL, "Abbiamo costruito uno spirito di gruppo tra organizzazioni che si sono incontrate ed hanno condiviso il servizio della delega amministrativa con impegno, serietà, attenzione alle norme e con professionalità. Il ringraziamento per questi venti anni è rivolto a tutti, anche a chi per diversi motivi ha percorso con noi solo un tratto della strada. La nostra porta è sempre aperta per chi vuole condividere la nostra missione anche con nuove alleanze."

Giorgio Mercuri Presidente Fedagripesca di CONFCOOPERATIVE ribadisce che "Nel perseguire i nostri obiettivi crediamo nella necessità di ottenere l’eccellenza delle prestazioni in termini di qualità, intesa come efficacia, efficenza e continuità del servizio offerto alla collettività, esclusivamente nel rispetto dei principi della correttezza e dell’etica professionale espressi nel Codice Etico di UNICAA."


LA PAC 2023-2027 - Martedi, 11 gennaio 2022

Corso: Il Piano Strategico della PAC

Il corso, disponibile sul portale LMS UNICAA (https://lms.unicaa.it/) dal 25 gennaio c.m., si propone di affrontare, a seguito della pubblicazione dei Regolamenti (UE) 2115/2021, 2116/2021, 2117/2021, i punti fondamentali della Politica Agricola Comune secondo il Piano Strategico PAC italiano.

Il PSP (Piano Strategico della PAC) prevede l’osservanza dei principi generali e dei diritti fondamentali, quali la prevenzione della distorsione della concorrenza, il rispetto del mercato interno e la non discriminazione nonché il rispetto delle norme dell’OCM sul sostegno interno. Comprende altresì le norme relative agli elementi specifici: le definizioni di superficie agricola, attività agricola, agricoltore vero e proprio e giovane agricoltore oltre che gli obblighi in materia di “condizionalità rafforzata” e la necessità di disporre di servizi di consulenza aziendale ben funzionanti. Sarà poi approfondita la scelta nazionale sugli ecoschemi, e più in generale, sull’architettura verde della PAC che comprende anche la condizionalità e le misure agro-climatico-ambientali del secondo pilastro. Particolare attenzione è infatti rivolta dal PSP ai seguenti temi: riduzione degli antibiotici in allevamento ed il benessere animale, agricoltura biologica, produzione integrata certificata, inerbimento delle colture permanenti, colture agroecologiche e coltivazioni di essenze floreali e specie mellifere. I nuovi Regolamenti inoltre prevedono le nuove OCM per la qualità dei prodotti agricoli e alimentari, la definizione, la designazione, la presentazione, l'etichettatura e la protezione delle indicazioni geografiche

Un evento di aggiornamento indispensabile per il tecnico che si relaziona con le aziende agricole sia nella veste di consulente libero professionista sia in quella di incaricato di pubblico servizio quale ad esempio il personale impiegato negli Uffici Periferici CAA.


 
Notizie UNICAA - Venerdì, 22 Ottobre 2021

20 Anni UNICAA

Venerdì 22 ottobre a Bergamo si è svolta la prima celebrazione dei 20 anni di UNICAA.

Il Presidente Merigo nel ricordare la costituzione, avvenuta sempre a Bergamo nel novembre 2001, ha evidenziato che “Sono trascorsi vent’anni d’attività che hanno consentito di consolidare una rete nazionale di Uffici Periferici che erogano servizi altamente qualificati alle aziende agroalimentari ed alle imprese agromeccaniche. Un’impresa che ha coinvolto centinaia di persone, dipendenti e liberi professionisti, capaci di acquisire con dedizione nuove competenze da mettere al servizio di decine di migliaia di aziende”.

All’evento erano presenti i quattro soci, CAI, CONFOOPERATIVE, FEDER.AGRI di MCL e UNIAGRONOMI, che hanno saputo condividere una strategia adeguata al ruolo di ente delegato dalla Pubblica Amministrazione così come previsto dalla normativa nazionale e unionale.

Il Direttore Pirola durante l’apertura dei lavori, che hanno previsto anche un evento formativo sulla PAC 2023-2027, ha riferito che “è un momento celebrativo di questi primi 20 anni di attività organizzato secondo il rispetto delle norme per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2, quindi con una partecipazione ridotta rispetto alla ns. rete composta da 500 tecnici.
L’evento è stato trasmesso in diretta streaming all’interno del portale della formazione di UNICAA, ed è previsto un secondo evento a più ampia partecipazione per la primavera del 2022, nell’auspicio che le restrizioni sanitarie verranno meno. Abbiamo tempo… del resto i vent’anni durano tutto l’anno
”.


LA PAC 2023-2027 - Venerdì, 22 ottobre 2021

Corso: La PAC 2023-2027

Il corso disponibile sul portale LMS UNICAA (https://lms.unicaa.it/) in diretta streaming il 22 ottobre 2021 alle ore 15.00, mentre la registrazione sarà disponibile dal 27 ottobre 2021, si propone di fornire un aggiornamento importante illustrandone le principali novità.

L’incontro intende affrontare, a seguito della prossima pubblicazione dei Regolamenti UE, i punti fondamentali della Politica Agricola Comune per i prossimi anni dal 2023 al 2027.

Pagamenti Diretti, PSR e OCM saranno riformati innanzitutto verso una nuova architettura che pone l’attenzione sulla pressione esercitata dal settore agroforestale sulle risorse naturali e coglie appieno le previsioni del Green Deal per garantire ecosistemi sani, vitali e resilienti.

Obiettivi specifici del “Farm to Fork” e “Biodiversità 2030” chiamano in causa la PAC: ridurre il 50% dei prodotti fitosanitari e antibiotici zootecnici, almeno il 25% di superficie impegnata nell’agricoltura biologica, arrestare e invertire il declino di uccelli e insetti, ridurre del 20 % l’uso di fertilizzanti e del 50 % la loro perdita nell’ambiente.

La PAC 2023-2027 avrà una condizionalità rafforzata e la novità di specifici ecoschemi per il I pilastro oltre che ad interventi agro-climatici-ambientali nel PSR e nelle OCM. Particolare attenzione sarà posta anche al sequestro del carbonio. Nello sviluppo rurale assume maggiore importanza la cooperazione, intesa come partenariati (gruppi operativi, gruppi di azione locale, etc).

Oltre la PAC, sempre di interesse del settore agricolo, di particolare rilevanza è l’attuazione in Italia della Direttiva UE sul contrasto alle pratiche sleali nel settore agroalimentare. Un evento di aggiornamento indispensabile per il tecnico che si relaziona con le aziende agricole sia nella veste di consulente libero professionista sia in quella di incaricato di pubblico servizio quale ad esempio il personale impiegato negli Uffici Periferici CAA.


Notizie UNICAA - Venerdì, 02 Luglio 2021

UNICAA: il Tar conferma la legittimità del modello organizzativo

È stato accolto anche il ricorso di UNICAA contro la deliberazione 25/2020 di AGEA, che escludeva dall’attività i liberi professionisti. Si tratta di un risultato atteso, soprattutto dopo l’accoglimento del ricorso di altri 3 CAA contro la delibera di convenzione di AGEA che prevedeva di fatto l’espulsione di tutti i liberi professionisti dalle attività di gestione del fascicolo aziendale.

Il TAR ha ritenuto fondato e accolto il ricorso di UNICAA, riconoscendo l’eccesso di potere esercitato da AGEA e l’irragionevolezza della sua decisione, affermando che “Rivestono valore assorbente le doglianze relative all’eccesso di potere per irragionevolezza, sviamento e sproporzione, nonché per difetto di motivazione sostanziale”.

A sostegno delle ragioni di UNICAA si erano espressi anche altri importanti organismi come EPAP (Ente di Assistenza e Previdenza Pluricategoriale dei professionisti), RPT (Rete Nazionale delle Professioni dell’Area Tecnica e Scientifica) e CNPAPAL (Collegio Nazionale dei Periti Agrari).

Scampato, dunque, il pericolo di veder disabilitate le credenziali di accesso al SIAN agli operatori di UNICAA non lavoratori dipendenti ma liberi professionisti, che avrebbe richiesto una costosa e inutile riorganizzazione aziendale.

“Per UNICAA la soddisfazione è grande”, ha dichiarato il presidente Giambattista Merigo, “ed è un successo che abbiamo raggiunto anche grazie al sostegno degli organismi che hanno coadiuvato la nostra azione, insieme al CONAF (Consiglio Nazionale degli Ordini dei dottori agronomi e forestali). A loro va la nostra profonda gratitudine. Le ragioni che avevamo già espresso nell’audizione alla Commissione Agricoltura della Camera sono state accolte: i liberi professionisti che operano in agricoltura hanno titolo per erogare al mondo dell’agricoltura servizi appropriati, sostenuti da adeguate competenze, responsabilità ed efficienza, a beneficio non solo dei propri assistiti, ma del sistema Paese intero e delle sue imprese agricole.
Da vent’anni UNICAA è la più grande realtà organizzata che prevede una forte sinergia tra operatori dipendenti e liberi professionisti (dottori agronomi e dottori forestali, periti agrari e agrotecnici), in quota paritaria al 50%, lasciando la scelta del servizio delegato dalla Pubblica Amministrazione ai produttori agricoli”. Attesa la risposta di AGEA che, almeno a livello teorico, potrebbe presentare un ricorso al Consiglio di Stato, anche se la scadenza della Convenzione 2020/2021 prevista tra solo sei mesi, rende l’iniziativa poco probabile, a maggior ragione se si considera il tranciante parere del TAR che, nell’accogliere anche il ricorso di UNICAA, ha posto un secco 4-0.

“Se AGEA presentasse ricorso, sarebbero altre risorse pubbliche spese a favore di un ritorno al passato”, fa eco il direttore di UNICAA Danilo Pirola, “e precisamente a prima del 2000, quando da Bruxelles arrivò l’indicazione che i servizi delegati dagli Organismi Pagatori fossero rivolti solo a soggetti terzi e non più in monopolio alle OOPP del settore agricolo. Nell’interesse comune, invece, auspichiamo che, da una parte, AGEA torni al dialogo con tutti i CAA per innalzare il livello del servizio delegato, per la PA e per le imprese del settore agricolo. Dall’altra, auspichiamo anche un innalzamento di consapevolezza da parte sia dei liberi professionisti che operano nel settore, sia degli agricoltori che dovranno valutare con attenzione con chi scegliere di collaborare in futuro: su 20 CAA che operano in convenzione, infatti, solo 4 hanno scelto di impugnare la delibera discriminatoria di AGEA. E, come si suol dire, action expresses priorities: le azioni esprimono le priorità”.


NOVITA' FISCALI 2021 - da Lunedi, 22 febbraio 2021

Novità Fiscali per imprese e professionisti

Il corso disponibile sul portale LMS UNICAA (https://lms.unicaa.it/) dal 22 febbraio 2021, si propone di fornire un aggiornamento importante sui temi normativi e fiscali di maggior interesse per professionisti ed imprese, illustrandone le principali novità.

Verrà fornita una panoramica generale riguardante le principali agevolazioni fiscali introdotte dalla c.d. "Legge di Bilancio 2021" (proroga detrazioni fiscali, moratoria dei finanziamenti ect..)

A seguito dell'emergenza Covid-19 sono stati inoltre introdotti una serie di crediti d'imposta in aiuto ai professionisti ed imprese: durante il seminario si forniranno alcuni chiarimenti sulla natura degli stessi e sulle modalità di utilizzo. Verranno inoltre esaminate le principali categorie di contributi introdotte dal legislatore al fine di sostenere le attività economiche (c.d. "ristori") illustrandone requisiti, caratteristiche e modalità di attribuzione.

Nel corso dell'evento formativo saranno infine forniti esempi ed esaminate le principali casistiche applicabili agli argomenti trattati, rispondendo a quesiti relativi a situazioni più ricorrenti.

Gli utenti che si iscriveranno al corso potranno inviare i quesiti alla casella corsi@unicaa.it da lunedi 22 febbraio fino a giovedi 25 febbraio; il modulo contenente le risposte verrà caricato all'interno del corso stesso dal 05 marzo.

 


ISTAT - Lunedì, 01 Febbraio 2021

7° Censimento Generale dell’Agricoltura: ”L’Italia che fa crescere l’Italia”

Il 7 gennaio 2021 è iniziato il 7° Censimento generale dell’Agricoltura. La rilevazione, l’ultima a cadenza decennale per il settore Agricoltura, si rivolge a tutti i possessori di superficie agricola utilizzata o possessori di allevamenti presenti in Italia, circa 1,7 milioni, per fotografare e raccontare l’attuale settore agricolo e zootecnico e fornire un quadro informativo statistico sulla sua struttura a livello nazionale, regionale e locale. Partecipare è un obbligo di legge ma anche una grande opportunità per il Paese.

Le principali novità introdotte nell’operazione censuaria riguardano la redazione del questionario in formato esclusivamente digitale, il coinvolgimento dei Centri di Assistenza Agricola (CAA) nella Rete di rilevazione e la tecnica multicanale di raccolta dei dati. E’ in corso la formazione degli operatori UNICAA ed a breve, sulla base delle liste assegnate da ISTAT, potrà avere inizio la rilevazione censuaria con le interviste di “persona” (CAPI). Sono invece già attive quelle mediante operatore telefonico (CATI) e quelle in auto-compilazione online da parte del rispondente (CAWI).

 


WORKSHOP LIFEARIMEDA - da Giovedì, 28 Gennaio 2021

Tecniche di distrubuzione del digestato a bassa emissione ed alta efficienza dell'azoto

Il corso si propone di fornire le linee base per l’impiego del digestato come risorsa nella fertirrigazione.

I concetti dell’economia sostenibile e circolare, voluti sia dal consumatore che dal legislatore a livello comunitario, diventano sempre più significativi nel mondo agricolo. L’agricoltura “smart”, così definita nella nuova politica agricola Europea, non può prescindere dal riuso efficiente degli elementi della fertilità contenuti nei sottoprodotti aziendali. E’ quindi fondamentale e necessario per fare questo che gli agricoltori e i tecnici siano al corrente delle innovazioni tecniche effettivamente applicabili.

Un evento di specializzazione utile per il tecnico che si relaziona con le aziende agricole sia nella veste di consulente libero professionista sia in quella di incaricato di pubblico servizio quale ad esempio il personale impegnato negli Uffici periferici dei CAA.

 


Campagna PAC 2020 - Giovedì, 21 Gennaio 2021

Politica Agricola Comune Post 2020

Il corso si propone di fornire una previsione chiara sul futuro della Politica Agricola Comune dopo il 2020.
Si partirà dall’impatto della lotta al cambiamento climatico sull’agricoltura, agli interventi a favore delle filiere, al regolamento transitorio per le campagne 2021 e 2022, al Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027 e Next Generation UE ed infine alle posizioni di partenza del trilogo europeo per la PAC dal 2023.
Un evento di aggiornamento indispensabile per il tecnico che si relaziona con le aziende agricole sia nella veste di consulente libero professionista sia in quella di incaricato di pubblico servizio quale ad esempio il personale impegnato negli Uffici periferici dei CAA.

 


Uffici Periferici UNICAA - Giovedì, 12 Marzo 2020

TEMPORANEA ORGANIZZAZIONE SERVIZI ALL’UTENZA

Gli Uffici Periferici di UNICAA garantiscono i servizi essenziali in ottemperanza alle disposizioni e raccomandazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Si raccomanda all’utenza di accedere agli uffici solo per questioni non prorogabili e su appuntamento e di privilegiare i contatti da remoto (telefono, videochiamate, mail, PEC anche per la sottoscrizione delle istanze con firma digitale).